REPORT APRILE 2017

Il mese di aprile è stato caratterizzato da condizioni prevalentemente anticicloniche, appena disturbate da deboli afflussi di aria umida in quota, apportatrici solo di nuvolosità, ma di scarse precipitazioni al suolo. Un deciso cambio di circolazione è avvenuto solo a fine seconda decade quando una poderosa irruzione di aria fredda da NE ha portato qualche isolato e breve fenomeno da contrasto termico il giorno 18 e soprattutto le gelate tardive dei giorni a seguire (soprattutto a fondovalle) di cui abbiamo diffusamente rendicontato nel precedente report ad esse dedicato.

Il mese, dal punto di vista termico, in definitiva chiude di un grado circa sopra la media di riferimento, frutto di una prima decade molto mite (circa 4 gradi sopra media, praticamente valori quasi da prima decade di maggio), e di generali condizioni di mitezza che hanno insistito, come detto, per gran parte anche della seconda decade. Terza decade invece che fa segnare un deciso sotto media sia per le temperature MAX che per le MIN,  oltre a registrare praticamente gli unici episodi piovosi degni di nota del mese nei giorni 27 e 28. In collina il giorno mediamente più caldo è stato il giorno 12 con temperature diurne che si sono spinte oltre i +22°C fin sui 500mt di altezza. Quelli più freddi invece sono risultati i giorni immediatamente successivi all’irruzione fredda, segnatamente il 19 e il 20 in collina, con gelate che però si sono protratte a fondovalle localmente fino alla mattina del giorno 22.

Nota dolente, anche per aprile, le scarse precipitazioni, che sembrano contraddistinguere questa prima parte del 2017. Il cumulato mensile si è attestato nelle nostre zone su valori intorno ai 25mm, ovvero una quantità di pioggia pari solo al 35% del valore atteso. Solo 4 i giorni di pioggia registrati, a fronte dei 9 normalmente attesi per questo mese, con il giorno 27 che è stato di gran lunga il più piovoso e che da solo ha raccolto la quasi totalità del cumulato mensile.

Andamento meteo climatico mese di aprile